SLC - MComunicare
7836
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-7836,ajax_fade,page_not_loaded,smooth_scroll,,qode-theme-ver-3.7,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.4,vc_responsive

SLC

RSS
Facebook
Facebook
Google+
https://www.mcomunicare.it/portfolio_page/slc">
Twitter
YouTube
YouTube
Issuu

L’azienda

La Super Light Cars è una società di ATR Group che progetta e costruisce vetture di nicchia tecnologicamente avanzate. Nel 2004 opera in tre segmenti di mercato:

  • Racing: per lo sviluppo di progetti e vetture legate al mondo delle corse;
  • Road: per la progettazione e realizzazione di vetture stradali;
  • Engineering: in qualità di società di ingegneria in campo automotive, per gestire la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione di vetture ” speciali” per impiego stradale e da competizione.

La situazione

Nel 2004, in contemporanea con la vettura da competizione Formula 3 R1 SLC viene lanciata anche la city car K-200: la vettura di Formula 3, l’anno dopo, partecipa ai campionati Euroseries. Gli inizi del Terzo Millennio segnano l’avvio del mercato delle city car: SLC lancia K-200 in contemporanea con le versioni roadster e roadster coupè di quello che poi si sarebbe rivelato il leader di mercato.

Si tratta dunque di un’innovazione assoluta in un mercato, quello delle city car, appena creato e in cui ci sono auto prodotte dalle case automobilistiche le quali, semplicemente, adattano le loro tecnologie al nuovo bisogno del target. K-200 ha la necessità di evidenziare presto e bene le proprie peculiarità.

La soluzione

K-200 è in fibra di carbonio, si tratta dunque della city car più sicura in commercio in quel momento: non può, per questo motivo, competere sotto il profilo del prezzo.

 

K200 risponde agli  standard previsti dalla normativa comunitaria sui  quadricicli pesanti e  rappresenta il top di gamma:  ogni componente è realizzato in fibra di carbonio e leghe leggere . Dispone di una cellula in carbonio che assicura la massima resistenza alle sollecitazioni e agli urti. I suoi crash box anteriori sono  in kevlar, uno scudo di protezione 20 volte più resistente dell’acciaio: il peso ridotto  rende K200  agile, le sospensioni  ne aumentano la stabilità, l’impianto dotato di quattro freni a disco è unico nel suo genere per le vetture della stessa categoria.

 

Il segreto della massima sicurezza in K-200 è racchiuso nella parola “monoscocca”, la tecnologia utilizzata da ATR, azienda leader nella produzione di telai in fibra di carbonio.

 

C’è dunque bisogno di visualizzare tutti i vantaggi competitivi del prodotto, il che si traduce in una strategia operativa che vede MComunicare realizzare un servizio fotografico in numerosi centri storici, per sottolineare l’ecocompatibilità della vettura e di numerosi particolari meccanici, per i plus tecnologici avanzati.

 

Ne deriva una brochure in stile “business to business” per un cliente consumer avanzato primario e secondario, dal momento che l’obiettivo è parlare anche ai genitori di coloro i quali avrebbero potuto guidare un’auto: i dati sono il top di gamma per una city car e dunque costituiscono la struttura portante della comunicazione.

altri lavori

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial